Smartphone economico o top di gamma?

 




 

È un dubbio che ricorre frequente, specie se si sta meditando di cambiare il proprio cellulare e scegliere tra i tanti prodotti hi-tech sul mercato.
È difficile infatti resistere al fascino dei prodotti Apple, Samsung, Htc, Sony e degli altri big degli smartphone di fascia alta, ma non tutti, allo stesso tempo, sono disposti a spendere circa 600 euro (la cifra media a cui oggi viene lanciato sul mercato uno smartphone alta gamma) per averne uno.

Il mercato, inoltre, offre anche smartphone economici che, pur non potendo replicare le specifiche tecniche dei top di gamma, offrono le caratteristiche e le funzionalità più ricercate dagli utenti.
Diventa importante quindi capire innanzitutto cosa si vuole dal proprio smartphone prima di avventurarsi nell’acquisto.

 

smartphone_economico

 

Differenze di prezzo e caratteristiche

Uno smartphone d’alta fascia, anche nelle sue varianti “mini” a prezzi (offerta) intorno ai 350/400 euro, non solo permette di essere quasi perennemente “social” e sul Web grazie a sistemi Android (o propri) sempre più sofisticati e performanti, ma racchiude in se’ tutte quelle funzioni che fino a pochissimi anni fa rendevano necessario il ricorso a tutt’altra strumentazione hi-tech.

Un top di gamma, ad esempio, è dotato di norma di una fotocamera posteriore con flash che negli ultimi modelli sul mercato non ha nulla da invidiare, in termini di nitidezza delle immagini, alle fotocamere digitali di fascia 100/180 euro. Ha in media una Ram da 2 a 3 giga, il doppio cioè di quella di un notebook di fascia media, una memoria interna superiore ai 10 giga ed è predisposto per micro Sd fino a 64 giga. Il tutto condito da sistemi di connessione sempre più stabili e funzioni di aggiornamento quasi immediate.

Un mix di caratteristiche, dunque, che permette di gestire qualsiasi tipo di “app”, anche le più “pesanti” (videogames soprattutto), essere sempre connessi e, soprattutto, “social“, giocare online con amici, messaggiare con WhatsApp, postare e commentare foto e video ad alta definizione e organizzare impegni ed appuntamenti, oltre che garantire eccelsi servizi di tele e videofonia.

 

Uno smartphone low-cost da 80/100 euro, pur replicando le funzionalità dei top di gamma, sacrifica molte specifiche tecniche di questi, permettendo tuttavia una buona gestione delle applicazioni Android e del sistema operativo di Google e un’ottima navigazione in Rete, foto e video di discreta qualità e l’accessibilità immediata ai social network.

Sono smartphone di tutto rispetto con una Ram di mezzo giga e memoria interna espandibile con micro Sd fino a 32 (o 64, in qualche caso) giga: telefonia, videofonia, messaggi, mondo social, foto/video, navigatore, mappe e internet sono comunque assicurati; l’utilizzo congiunto (e confusionario) di più applicazioni, specie se “pesanti”, potrebbe tuttavia risentire della limitata capacità di memoria.

I prodotti di questo segmento, che in passato ha visto come protagonisti Huawei sono dunque destinati a chi cerca in uno smartphone soprattutto le caratteristiche principali di tale tipologia di cellulare, senza rinunciare alle funzioni offerte da un top di gamma, ma senza pretendere che esso diventi lo strumento hi-tech “universale” di tutti i giorni.

 

Che telefono comprare con 50 euro?

Ormai non è facile orientarsi nella scelta del cellulare e la varietà dell’offerta di questi prodotti può confondere, impedendo di fare l’acquisto ottimale per prezzo e prestazioni. Nell’intento di fornirvi qualche utile indicazione vi segnaliamo alcuni telefoni funzionali, di ottima qualità e con prezzi contenuti.

 

  • Nokia 150 (senza fotocamera e connessione dati)

Ideale se cercate un cellulare dotato delle funzioni base senza le complicazioni dello smartphone, il nuovo Nokia 150 è un modello economico con un ottimo rapporto qualità/prezzo. La semplicità del menu, lineare ed intuitivo, lo rende pratico e funzionale e la qualità del telefono è all’altezza degli standard del produttore finlandese. Compatto, leggero e robusto, è dotato di sistema operativo Nokia 30+, ha un display di 2.4″ con risoluzione 240×320 pixel ed una batteria a lunga autonomia agli ioni di litio. Pesa solo 81 grammi ed ha dimensioni di appena 118×50.2×13.5 millimetri. Ha una radio FM incorporata, una fotocamera VGA con flash LED ed un lettore MP3. E’ fornito di memoria estensibile con microSD ed è disponibile anche in versione dual-sim. Non connettendosi ad internet non consente, naturalmente, l’accesso a Facebook e Whatsapp ma dispone di divertenti giochi tra cui il noto “Snake”.

 
nokia 105 30 euro
 



 

  • Alcatel One Touch OT 10-16D Dual Sim (con fotocamera ma senza Facebook e Whatsapp)

L’Alcatel One Touch OT 10-18D Dual Sim Volcano è un telefono efficiente, facile da usare e di dimensioni ragionevoli (4,5 x 1,2 x 10,8 cm), che pesa appena 64 grammi. Dotato di tecnologia GSM, ha una memoria RAM di 4 MB. Il display a colori di 1.8″, con risoluzione pari a 128 x 160 pixels, consente una visualizzazione chiara e nitida. E’ dotato, tra l’altro, di torcia integrata, sveglia, convertitore, calendario, calcolatrice, blocco note, registratore e radio. L’autonomia della batteria agli ioni di litio, ricaricabile in circa 2.30 ore, è di 3 ore e la sua durata in stand by arriva a 160. Privo di fotocamera, videocamera e connessione dati, questo modello è dotato di connettività Wi-Fi, GPRS e Bluetooth con A2DP e di tastiera touchscreen.

 
Alcatel One Touch 15 euro
 

 

  • Alcatel Pixi 4 Smartphone (touchscreen con GPS che funziona senza internet)

L’Alcatel Pixi 4 Smartphpne è un modello del 2016, esteticamente gradevole, che impiega il recente sistema operativo Android 6. Ha un rapporto qualità/prezzo indubbiamente buono per la praticità e l’efficienza delle prestazioni.
Piccolo (6,5x1x12,1 cm.) e leggero (109 g.), ma veloce e con svariate funzioni, è ideale per chi necessita di un prodotto di sicura efficienza senza voler ricorrere a telefoni più elaborati e costosi.
La memoria RAM può raggiungere le dimensioni massime di 32 GB e quella installata è di 512 MB. La memoria digitale ha una capacità di 32 GB.
L’Alcatel Pixi 4 è dotato di quattro processori MediaTek con velocità di 1.3 GHz ed è compatibile con periferiche MicroSD.
Il display misura 4 pollici ed ha una risoluzione di 400×800 pixels. La risoluzione video HD (alta definizione) assicura l’elevata qualità delle immagini. La batteria agli ioni di litio ha una durata in standby di 520 ore e ne impiega per la ricarica circa 3.30. E’ dotato di tecnologia 3G e supporta la banda radio FM.
Tra le funzioni si annoverano calcolatrice, sveglia, calendario, bluetooth, radio FM, sms, mms, instant messages, touch screen, vibro-call, video-call, video recording, chat, bluetooth, Wi-Fi direct e GPS assistito.
Sullo smartphone Alcatel Pixi 4 sono installabili sistemi GPS gratuiti funzionanti senza internet, come Karta GPS e Maps.me, che sono in grado di sostituire efficacemente quelli forniti dai precedenti monopolisti del settore.

 
smartphone android 50 euro
 

 

– Navigatori GPS senza internet: Karta GPS e Maps.me

Karta GPS è un programma di navigazione satellitare offline scaricabile gratutitamente da Apple e Google Store che può essere localizzato in diverse lingue, tra cui quella italiana. Rappresenta una valida alternativa ad Apple e Google Maps. E’ dotato di carte geografiche dettagliate, messe a disposizione da OSM (Open Street Map), e di un sistema di individuazione dei percorsi più rapidi in relazione alle condizioni di traffico. Ha efficienti funzioni di indicazioni di rotta e di monitoraggio della velocità onde evitare il rischio di eccessi. Fornisce utili informazioni su centri di attrazione e di ristoro ed ha molte altre funzioni gratuite, tra cui quella di guida vocale e ricerca del posteggio. Altri servizi, come informazioni sulle reti Wi-Fi e file multimediali, sono invece a pagamento.

Maps.me è un’altra applicazione (per Android, Blackberry e iOS) per la navigazione satellitare funzionante offline, totalmente gratuita, che vale la pena prendere in considerazione per la qualità delle prestazioni. Priva di inserzioni pubblicitarie, fa riferimento per la fornitura di mappe ad Open Street Map. Open Street Map è un software free, in quanto privo di copyright (open source), che fornisce una topografia essenziale delle reti stradali. L’inserimento di dati di mappatura più dettagliati è demandato agli utenti, in linea con quella che è la prerogativa dei software open source. Maps.me è facile da consultare in quanto dotata di un numero limitato di tasti con cui si può individuare la propria ubicazione, visionare le cartine disponibili, calcolare il percorso (in auto e a piedi) ed accedere alle impostazioni del programma. Dalla casella di ricerca si può altresì accedere ad un servizio di selezione, per categoria, dei centri di interesse più vicini e delle postazioni internet eventualmente disponibili in zona.

 

E online quanto mi costa un cellulare?

Concludendo, riassumiamo nella vetrina sottostante i principali modelli che potrebbero essere acquistati in Rete e i relativi prezzi. Ebay rimane sempre un ottimo marketplace per verificare gli affari su nuovo e usato d’occasione.

 

Smartphone – i prezzi online

Potrebbero interessarti anche...
Scrivi il tuo commento