Tra i climatizzatori portatili, meglio Argoclima o Trotec?

Tra i climatizzatori portatili, meglio Argoclima o Trotec?
voti 8 - 4

 




 

Quando si progetta un impianto di climatizzazione una delle cose più importanti da valutare è dove posizionare l’unità esterna del condizionatore. In alcuni contesti infatti non è possibile installare degli elementi esterni visivamente impattanti, come nel caso dei centri storici di molte nostre città. Se state pensando di rinfrescare il vostro appartamento o ufficio e vi trovate in questa situazione il mercato vi offre diverse soluzioni.

 
Tipologie

Il classico condizionatore portatile si posiziona dove avete necessità, senza nessuna unità esterna, basta una finestra vicina dove verrà fatto uscire il tubo che porta fuori l’aria. Questi modelli sono generalmente la soluzione più veloce ed economica, la resa ovviamente non è uguale a quella di un normale impianto, ma sono in grado di rinfrescare bene ambienti medio piccoli.

Il condizionatore portatile con ventola esterna è un’altra proposta che troverete sul mercato. In questo caso esiste un’unità esterna ma è molto piccola, facilmente posizionabile su qualsiasi balcone senza essere invadente.
Infine il condizionatore condensato ad acqua, che per raffreddare il gas utilizza appunto l’acqua invece dell’aria. L’unità esterna in questo caso diventa interna, nel senso che si può posizionare a parete o a soffitto in qualsiasi punto della casa, meglio un bagno o uno sgabuzzino perchè necessita di carico e scarico acqua nelle vicinanze. La resa è quasi paragonabile a quella di un normale impianto di condizionamento ma si alzano anche i costi, più alti rispetto ad un tradizionale condizionatore portatile.

 

Climatizzatore portatile TROTEC PAC 2000 E Monoblocco

Questa macchina è molto compatta, può essere messa in qualsiasi punto della vostra casa, grazie al design moderno e piacevole infatti si integra bene con l’arredamento e non diventa un elemento di disturbo.
E’ in grado di coprire un’area fino a 60 mq, portando la temperatura fino a 16°, con una potenza massima di raffreddamento pari a 2,1 kw e una capacità refrigerante di 7200 Btu.
Dal punto di vista del consumo energetico il climatizzatore Trotec Pac 2000 E si posiziona nella fascia più alta, infatti ha classe energetica A.
Dispone di due filtri per depurare l’aria che viene messa in circolo, rimovibili ed indipendenti, in questo modo garantisce un buon comfort ambientale, privo di allergeni o impurità.
Questo modello può funzionare come condizionatore vero e proprio ma anche come deumidificatore o semplicemente come ventilatore.
Una caratteristica importante del Trotec Pac 2000 E è il suo ventilatore radiale molto potente. Uno dei problemi più evidenziati nell’uso dei condizionatori portatili infatti, è la loro capacità di rinfrescare solo la stanza dove sono collocati, senza raggiungere le camere vicine. Il ventilatore radiale riesce a trasportare l’aria condizionata più lontano, se il posizionamento è fatto bene, potrete rinfrescare più ambienti contemporaneamente.
E’ naturalmente provvisto di ruote, avvolgi-cavo e telecomando a distanza.

 
condizionatore portatile Trotec
 

 

Climatizzatore portatile ARGOCLIMA RELAX

Il climatizzatore dell’Argoclima è uno dei modelli più venduti grazie alla sua potenza notevole per una macchina così compatta. La capacità refrigerante di questo prodotto infatti è di ben 10.000 Btu e, con una potenza di 2,6 kw, riesce a climatizzare senza problemi ambienti fino a 60/70 mq. Anche in questo modello la classe energetica è la A, garantisce così bassi consumi e bassi costi.

Il condizionatore portatile Argoclima Relax funziona come condizionatore, deumidificatore o ventilatore. In modalità condizionatore la vaporizzazione della condensa prodotta è automatica, quando invece si utilizza in funzione deumidificatore l’acqua prodotta viene raccolta da un’apposita vaschetta.
Questo modello è dotato di un comodo display, grande ed intuitivo, dove potrete impostare o modificare le varie funzioni.

La funzione di autodiagnosi permette di controllare sul monitor il giusto funzionamento della macchina. La funzione Auto-Restart è molto comoda, in caso di interruzione della corrente elettrica il condizionatore riparte automaticamente, senza perdere le impostazioni.
Il problema di molti condizionatori portatili è la rumorosità, il modello Argoclima Relax è dotato della funzione Sleep, durante la notte entra in modalità silenziosa per non disturbare il sonno.

 
argoclima portatile
 

 

Climatizzatore portatile senza tubo, esiste?

Sono in molti a chiedersi se sia possibile acquistare un condizionatore portatile senza tubo per lo scarico di aria calda. Il dubbio si evince dal fatto che alcuni vengono reclamizzati sostenendo che sono senza unità esterna e non necessitano di scarico acqua perchè contengono un serbatoio sottoforma di vassoio da svuotare quando è colmo. I condizionatori a parete possono essere installati senza tubo se si pratica un foro verso l’esterno. Quelli portatili debbono sempre avere una tubazione per il ricambio dell’aria ad eccezione di quelli che non utilizzano il liquido refrigerante ma un particolare sistema di raffreddamento ad acqua. Quello sottostante ne è un esempio.

 
condizionatore portatile senza tubo
 

Per rinfrescare al meglio l’ambiente evitate soluzioni fai da te, come la tapparella semi chiusa per far passare il tubo; questo si traduce, se fatto male, in un dispendio di energia e una temperatura più elevata di quella ipotizzata.

 

Condizionatori portatili: verifica tutti i prezzi:

Confronta prezzi

 
 

Potrebbero interessarti anche...
Scrivi il tuo commento