Farmaci generici o equivalenti

farmaci generici



 

Il medico vi consiglia l’Aulin come antinfiammatorio e lo acquistate spendendo oltre 4 euro. Per quale motivo se il principio attivo è il Nimesulide che potrebbe costare poco più di 2,50 euro come farmaco generico? E’ una domanda che pochi ancora si pongono perchè i farmaci equivalenti spesso sono scarsamente pubblicizzati da dottori e farmacisti. Libertà di scelta, non si discute, ma tutti noi conosciamo i costi della sanità e risparmiare in questi casi non significa assolutamente comperare un prodotto di seconda fascia, per cui non abbiate timore di acquistare i farmaci generici.

Sono tanti i marchi commerciali di farmaci di uso comune sostituibili a prezzi decisamente inferiori: Moment, Tavor, Gentalyn, Ritalin, Valium tanto per citarne qualcuno.

Le nuove normative rendono difficile una comparazione dei prezzi tra marchi commerciali e farmaci equivalenti. Per quelli non rimborsabili, il prezzo è lasciato a discrezione dei punti vendita mentre per i farmaci di classe A e H, rimborsabili, ci viene in aiuto il sito del Governo, l’Agenzia Italiana del Farmaco.

Nell’apposita sezione trovate le liste di trasparenza con l’elenco dei medicinali, la differenza dei prezzi di mese in mese e il nome del principio attivo (P.A) affiancato al nome commerciale. (es. OKI – Ketoprofene)

Confronto prezzi per principio attivo nel corso degli anni.

 

I CONTI IN TASCA RISPARMIO ANNUO
costi per farmaci da banco ipotizzabilein un annuo a persona: 100 euro 30,00 euro

 

Il conteggio si basa si una stima approssimativa. La spesa può raddoppiare in caso di malattie croniche. Al contempo il risparmio sara’ ancora piu’ elevato. Per ottenere un calcolo piu’ preciso, si puo’ eseguire il test indicato dal sito equivalenti.it che, elabora il calcolo partendo dal numero di componenti della famiglia e dalle patologie che richiedono l’utilizzo di farmaci equivalenti. Il risparmio dedotto si traduce in denaro utilizzabile per altri scopi, come libri, attivita’ sportive, uscite al cinema e quant’altro.

Sono disponibili inoltre anche applicazioni per iPhone e Android all’interno di iTunes e Google Play, ma è bene sottolineare che nessuna di esse sostituisce il parere del medico di base.

 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...