Libri scuola media 2018/2019, dove comprare?

Libri scuola media 2018/2019, dove comprare?
voti 32 - 4.3

 




 

Arte, informatica, inglese, geografia…la pigna di libri per le scuole medie sara’ pronta per la fine di settembre.
E’ bene pensarci con qualche giorno di anticipo per evitare code e approfittare degli sconti. Per entrambi ci pensa il web con negozi e librerie pronte a garantire la spedizione a domicilio e lo sconto di almeno il 15% sui libri del nuovo anno accademico 2018/19. Che si tratti del primo, secondo o terzo anno, i libri per la medie sono a disposizione suddivisi per classe, facilmente rintracciabili con un semplice strumento di ricerca fornito dall’Associazione Italiana Editori.

 

 
Si potrebbe spendere meno affidandosi ai siti di usato; in alcuni casi purtroppo cambiano le edizioni dei libri e si è costretti ad acquistare il libro nuovo per affrontare senza problemi il nuovo percorso accademico.

In ogni caso è da qualche anno che si sono creati dei gruppi Facebook per vendere e comprare libri usati. Basta fare una ricerca partendo da questa pagina e individuando il gruppo creato vicino alla propria zona o città. Soprattutto tra agosto e settembre escono centinaia di annunci. Postare una foto con copertina dei libri e titoli in descrizione non costa nulla e basta uno smartphone.

 

Libri delle medie scontati: dove reperirli online

 

Il sito più conveniente rimane Amazon per la sua affidabilità nelle consegne e lo sconto che offre ai propri clienti. In alcuni casi, meglio della libreria sotto casa! 15% di sconto, consultazione di tutto l’elenco di libri online suddiviso per regione, comune e istituto. Il fai da te fa risparmiare tempo e denaro.
Basta un ordine e ti arrivano a casa senza perdite di tempo.

 

Altro sconto meritevole di essere preso in considerazione è quello di InMondadori che, sul sito ufficiale, promette un 10% di sconto su tutti i libri scolastici. Un ribasso inferiore ma, una volta effettuato l’ordine, arriverà tramite email un ulteriore sconto del 10% da utilizzare per la cancelleria scolastica (penne, matite, colla, fogli ecc..). Fate i vostri conti e scegliete la soluzione più conveniente.
Rispetto ad Amazon, questa libreria ha il vantaggio di contare su più di 80 librerie sparse in tutta Italia utilizzabili come punto di ritiro gratuito per i libri nel caso ci siano problemi nel riceverli direttamente a casa.

 

 

Libri scuola media nei supermercati

buono spesa libri



 

Le grandi catene di supermercati non stanno certo a guardare. Mentre da un lato si fa la spesa, una zona adiacente è spesso riservata ai bambini, a penne e diari e libri scolastici. Qui le promozioni sono spesso collegate alla spesa per cui lo sconto maturato spesso ricade sull’acquisto di alimenti e bevande. Vediamo dove conviene acquistare i libri per spendere meno.

 

Conad

Con lo slogan “l’istruzione, come la spesa, è un bene quotidiano“, Conad sceglie di non scontare i libri della scuola secondaria di primo grado ma di offrire un buono del 25% da utilizzare successivamente per fare la spesa presso uno dei propri punti vendita.
Dal sito è possibile ricercare il supermercato più vicino che aderisce all’iniziativa, poter prenotare online tutti i libri cercando per titolo o meglio ancora per ISBN (International Standard Book Number), il codice che si trova nell’elenco dei testi scolastici o sul retro accanto al codice a barre.

 

Auchan

Il mondo Auchan comprende anche il supermercato Simply per cui entrambe le catene sul territorio nazionale offrono la stessa promozione. Bisogna solo accertarsi che il punto vendita vicino aderisca all’iniziativa. Il gruppo Auchan mette a disposizione due sconti diversi riservati ai possessori della card del supermercato: un 20% se si decide di prenotarli nel punto vendita o un 25% se si decide di fare l’ordine presso il loro sito. Registrazione obbligatoria con inserimento della Fidelity Card. Si tratta comunque di un buono spesa e non di uno sconto diretto sui libri ordinati.

 

Coop

Coop sceglie di premiare i suoi soci offrendo uno sconto maggiore: 20% contro il 15% dei clienti non soci. Due opzioni per ordinare i testi: presso il punto vendita oppure sul sito ufficiale. In quest’ultimo caso si riceve un altro sconto sulla spesa del 10% da utilizzare solo online. I ribassi si applicano sull’ordine totale; viene rilasciato un buono spesa da sfruttare nel reparto alimentari.
 

Carrefour

Il gruppo comprendente anche il Market e l’Express offre ai possessori di Spesa Amica due sconti, privilegiando chi ordina i libri online: 25% di buono spesa contro il 20% se fatto presso il punto vendita. Buono da spendere successivamente in un’unica soluzione. Pagamento richiesto: carta di credito.

 

Bennet

Questa catena di supermercati non fa differenza tra punto vendita e online: il buono spesa rimane sempre del 25%. Rispetto agli altri, ha messo online la promozione gia da fine maggio. Libri da prelevare entro fine ottobre. Buono da spendere entro fine novembre.

 

Esselunga

Per le scuole medie inferiori ha attivato il servizio di prenotazione online senza richiesta di pagamento con carta, ma il saldo finale al momento del ritiro. Qui lo sconto è del 15% + l’accumulo dei punti Fidaty. Registrazione obbligatoria per poter sfogliare l’intero catalogo.

 
 

Conclusioni

Sono davvero tante le opportunità per reperire facilmente i testi per la scuola media inferiore. Confrontando gli sconti applicati verrebbe da chiedersi perchè preferire le librerie online ai supermercati se lo sconto è inferiore. 15% contro il 25%, una bella differenza, ma la velocità nell’ordine e nelle consegne sono sicuramente due doti che Amazon ha su tutti. Se avete già fatto acquisti presso Amazon, non sarà necessario spendere altro tempo nella registrazione. Dati e luogo di consegna sono già registrati per cui in meno di 20 minuti si giunge al completamento dell’ordine. Qui lo sconto è definitivo e diretto sui libri mentre negli altri casi si tratta comunque di un buono spesa con un tempo limitato per utilizzarlo.

 

Potrebbero interessarti anche...
Scrivi il tuo commento