Costruire un ventilatore da tavolo con oggetti riciclati

ventilatore tutorial



 

 

Costruire un ventilatore da tavolo oscillante è un progetto dai fa te alla portata dei ragazzi e degli adulti più avventurosi, che hanno voglia di mettersi alla prova.

Cosa serve:
Per costruirlo avrete bisogno di
– una bottiglia
– qualche matita
– una base in legno
– del filo elettrico
– un paio di penne
due motori a corrente continua: uno alimenterà le pale, mentre l’altro permetterà alla struttura di oscillare.

ventilatore progetto
fare un ventilatore - materiali

 
 
Tutorial da seguire:

Per prima cosa ricavate le pale dal collo di una bottiglia di plastica: ricavate il diametro della bottiglia nella parte superiore dell’etichetta e dividetelo per tre, poi fate dei segni longitudinali sulla bottiglia fino al collo.

Tagliate verso l’alto e poi arrotondate le tre parti, in modo da ottenere tre pale. Spingetele verso l’alto per fare mantenere loro la forma, tagliate la parte del tappo e dipingetele del colore che preferite.

 
ventilatore a costo zero
 
 

A questo punto potete collegare le pale del ventilatore al primo dei due motori a corrente continua; prendete poi il tubo di una penna e costruite un tubo vuoto e due tubi connettori a T, che serviranno a collegare i due motori tra di loro in modo da realizzare il doppio movimento.

 
costruire un ventilatore in casa
 
 

Incollate delle matite tra loro in modo da formare due “alberi” piuttosto resistenti – ve ne serviranno due, uno più alto, con una sola matita sporgente verso l’alto, e uno più basso – e incollateli entrambi sulla base, che potrete dipingere a vostro piacimento.

Fissate il secondo motore – che sarà quello oscillante – all’albero più basso, e incollate alla sua parte rotante uno dei due connettori a T, facendo in modo che il tubo della T sia rivolto in verticale.

Prendete poi il motore a cui avete collegato le pale e collegate, in senso perpendicolare al motore, il tubo vuoto, al quale collegherete il tubo a T in senso perpendicolare (e dunque parallelo al motore).

Fate scivolare la matita che avete lasciato più in alto dentro il tubo vuoto, e collegate le due parti a T dei tubi a T in modo che possano muoversi insieme. A questo punto potete già testare il vostro ventilatore: collegando due batterie ai due motori vedrete che otterrete sia il movimento rotatorio delle pale che quello oscillante.

 
realizzare un ventilatore con poco
 
 

Avere delle pale libere che girano non è però molto sicuro, quindi è necessario costruire una gabbia. Per farlo prendete un filo elettrico di circa 1 metro e “sbucciatelo”, mettendo a nudo tutti i fili di rame al suo interno.

Tagliateli in pezzi della stessa dimensione e disponeteli a raggiera, incollandoli intorno a un tappo di bottiglia.

Ricavate poi due circonferenze dal filo di rame, piegate accuratamente i fili e costruite così uno dei due lati della gabbia; procedete in modo analogo per l’altro, e poi collocate le due metà della gabbia sulle pale, in modo da proteggervi da urti accidentali.

 
piccolo ventilatore per casa
 
 

Manca soltanto l’interruttore: dal momento che ci sono due batterie, il modo più semplice di collegarle consiste nel prevedere due interruttori.
In questo modo, inoltre, potrete utilizzare il vostro ventilatore con o senza la funzione oscillante.

 
ventilatore come costruirlo
 
 

Dopo avere installato l’interruttore, il vostro ventilatore sarà pronto! Potrete incollare le batterie o gli interruttori alla base per rendere il tutto più sicuro, e poi potrete metterlo in funzione sulla vostra scrivania.

 
Guarda tutto il procedimento su Youtube

costruire ventilatore da tavolo
 

Se ti è piaciuto questo progetto e vorresti conoscerne altri per imparare a risparmiare, puoi consultare le sezioni sul riciclo creativo o le idee geniali di alcuni internauti dotati di vero talento e astuzia.

 
 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...