Risparmiare su tutto con poche e semplici mosse

Fare economia ottimizzando alcuni piccoli gesti quotidiani, scelte di acquisto, cambiare abitudini sbagliate senza rinunciare a nulla. Consigli difficilmente praticabili da chi solitamente ha le mani bucate, ma essenziali se, in tempi di crisi, si preferisce mantenere e proseguire determinate attivita’, hobbies e passioni piuttosto che sacrificarle.

 

La sezione “Conti in Tasca” prevede una rapida carrellata alle possibili forme di risparmio che tutti noi potremmo essere in grado di attuare immediatamente. Le forme di risparmio sono innumerevoli, alcune estreme dettate da ideali etici ed ecologici, altre piu’ impegnative e non sempre alla portata di tutti; si pensi ad esempio all’installazione di pannelli solari, o progetti come la domotica, bioedilizia o case ecosostenibili dall’elevato risparmio energetico.
Argomenti sicuramente interessanti che abbiamo voluto accennare in qualche rubrica ma che richiedono organizzazione e finanziamenti a medio lungo termine.

 

 

Consigli per risparmiare

Alcuni suggerimenti di David Pinto – Come risparmiare in 10 mosse

 

 

Tutto cio’ di cui parleremo in questa sezione sara’ attuabile senza attendere nemmeno un giorno. Manterremo costantemente aggiornato l’elenco delle possibili azioni da svolgere e, per ognuna, cercheremo di valutare in soldoni il possibile risparmio indicando una stima sulla base dei prezzi medi attualmente in vigore in ciascun settore.

 

Il caro bollette

Risparmiare sulla bolletta

Tagliare i costi di energia elettrica e gas, non significa vivere illuminando la casa solo con candele o spegnere il riscaldamento durante l’inverno. Siamo certi che il fornitore di energia scelto sia la soluzione piu’ conveniente sul mercato? Un raffronto non costa nulla e, a conti fatti, permette di risparmiare 200 euro sia sul gas che sull’elettricità. Sempre in tema di risparmio energetico spegnere lo stand by degli apparecchi in casa produce una riduzione dei consumi annui di 50/60 euro a famiglia. Si potrebbe fare a costo zero, ricordandosi ogni sera di spegnere tutti gli interruttori presenti oppure procurandosi a poco prezzo multiprese elettriche dotate di interruttori o dispositivi in grado di spegnerli automaticamente.

 

Trasporti

Ridurre i costi dei trasporti

Il tema mobilita’ è ricco di opportunita’ per ridurre i costi. Chi possiede un’auto conosce bene la spesa da fronteggiare ogni anno per la propria utilitaria (costo d’acquisto, benzina, assicurazione, bollo, manutenzione..)

 

Partiamo dalla RC Auto. Grazie alle nuove compagnie online e al confronto dei premi assicurativi totalmente gratuito si potrebbero risparmiare fino a 300 euro (fonte Dialogo.it) rispetto ad una compagnia tradizionale.
Una guida attenta e corretta secondo i consigli utili di Ecodrive fornisce un rispamio medio annuo di 170,00 euro.

E se la benzina è in continuo aumento, scegliere di fare il pieno presso le pompe bianche vi assicurera’ un risparmio annuo tra le 50 e 100 euro.

L’utilizzo quotidiano dell’auto è estremamente indispensabile? Per alcune categorie e determinati lavori è indiscutibile, ma alcuni atteggiamenti comuni dettati piuttosto da pigrizia che da necessita’ potrebbero, se modificati, far risparmiare fino a 700,00 euro ogni anno. Lo sostiene una ricerca fornita da IlSole24ore; bastano solo 3 km a piedi anzichè in auto.

 

Chi vive in citta’ e non supera i 10.000 km di percorrenza annua potrebbe abbandonare l’idea di possedere un’auto di proprieta’ e affidarsi al car sharing. I benefici in termini di denaro si stimano attorno alle 700 euro l’anno.

 

Tariffe

Costi delle comunicazioni

Sul fronte comunicazioni, telefono e internet sono divenuti dei costi fissi per ognuno di noi. Ridurli senza optare per servizi a consumo è possibile. Sebbene il gestore che ci fornisce la linea di casa per chiamate e ADSL possa garantire un buon servizio, il cambio con altro operatore simile garantisce almeno 150,00 euro di risparmio all’anno. Prendete in considerazione le ultime offerte e vi renderete conto che la stima effettuata è arrotondata piu’ per difetto che per eccesso.

 

L’invio di SMS dal proprio cellulare ha un costo medio che si aggira attorno ai 10 centesimi.
Perchè non optare per un invio tramite web se costa meno o addirittura è gratis? Si stima che il solo invio di 2 SMS al giorno utilizzando le applicazioni gratuite presenti sul web possa far risparmiare fino a 73 euro all’anno (fonte skebby.it)

 

Le informazioni sono ormai aggiornate in tempo reale sui quotidiani online. Leggere notizie e trafiletti sul cartaceo costa e potrebbe azzerarsi la spesa se si optasse per la lettura del quotidiano preferito sul pc. Il risparmio ammonterebbe a 438,00 euro se si stima l’acquisto di un quotidiano al giorno.

Prosegui la lettura >>

 

 

 

Condividi:

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus


Scrivi il tuo commento