12 oggetti indispensabili per risparmiare in casa

risparmiare in casa



 

 

Far quadrare il bilancio familiare a fine mese è diventato sempre più difficile. Vuoi la crisi finanziaria, vuoi l’aumento dei prezzi e benzina non accompagnato da un adeguato aumento salariale, ci si ritrova a fare i conti di tutte le spese, prime fra tutte quelle per la casa.

Per iniziare a risparmiare non è necessario un totale cambiamento di abitudini. Con piccoli trucchi e qualche prodotto utile, l’effetto sulle bollette sarà immediato.

Ecco 12 consigli e prodotti a cui non si può rinunciare per ottimizzare i costi della propria abitazione.

 
1) Riduttore di flusso

riduttori flusso rubinetto
Fonte Pinterest

Va sostituito al frangigetto nei rubinetti della cucina e del bagno. Ha il vantaggio di miscelare l’acqua con l’aria garantendo comunque la stessa pressione. Si spreca meno acqua senza accorgersene.

 

 
2) Doccia invece del bagno

doccia invece del bagno

Fare la doccia consente di risparmiare almeno la metà della quantità di acqua utilizzata per fare il bagno. Considerando una famiglia di 4 persone, il risparmio è enorme.

 

 
3) Ferro da stiro con caldaia

ferro vapore serbatoio
Fonte Pinterest

Il ferro a vapore con il serbatoio ad acqua è preferibile a quello tradizionale. Riesce ad erogare un getto più potente e consente di stirare senza interruzione risparmiando tempo, fatica ed energia.

 

 
4) Scarico differenziato con doppio pulsante

Scarico differenziato wc
Fonte Ecowayoflife

Una corretta regolazione dell’asta del galleggiante e una cassetta con doppio pulsante a getto differenziato permettono di ridurre il consumo di acqua per lo scarico del water. Nel bilancio familiare significa ridurre i costi del 10%.

 

 
5) Silicone per porte e finestre

silicone per porte e finestre

Per impedire il passaggio di aria e consumare meno gas per il riscaldamento, è bene controllare al termine dell’estate serramenti e finestre. La spesa per un silicone è irrisoria rispetto a quella causata dalla dispersione del calore per una mancata manutenzione.

 

 
6) Multiprese con pulsante “on/off”

multiprese tasto on off

Spegnere la televisione, lo stereo o il pc quando in casa non c’è nessuno o durante la notte farà risparmiare parecchio denaro. Lo stand-by consuma poco ma consuma! Se si tiene conto di tutte le ore di inutilizzo degli apparecchi sempre collegati alla corrente, il dispendio di energia si farà sentire
a fine mese sulla bolletta.

Oggi sono in vendita delle multiprese programmabili con autospegnimento oppure con telecomando a distanza. Costano intorno alle 25 euro, cifra ripagata appena dopo 6 mesi grazie al risparmio in bolletta.

 

 
7) Il coperchio

coperchio pentole
Fonte Pinterest

A volte è solo sbadataggine. Quando si cucina di fretta ci si dimentica di mettere il coperchio sulla pentola. Portando ad ebollizione l’acqua nel minor tempo si risparmia sul consumo di gas o di elettricità nel caso si utilizzino fornelli a induzione.

Per cucinare la pasta, si potrebbe anche spegnere prima il fornello e mantenere la pasta per qualche minuto nell’acqua coprendo la pentola con il coperchio. Il vapore terminerà la cottura.

 

 
8) Elettrodomestici di “Classe A”

Elettrodomestici classe a

Tenuto conto che un buon elettrodomestico ha una durata media di 10 anni, è sempre buona norma sceglierne uno di classe A o A++. Maggiore è l’efficienza energetica, minore il costo che grava ogni mese in bolletta.
Gli elettrodomestici di fascia alta hanno un costo superiore ma quest’ultimo viene ammortizzato nel giro di 3/4 anni.

 

 
9) Le valvole termostatiche

valvole elettrostatiche

Applicate per ogni singolo termosifone, consentono di modificare l’afflusso dell’acqua nei caloriferi regolando la temperatura per ciascun ambiente. Costano meno di 50 euro e si installano facilmente.

 

 
10) Lampadine a risparmio energetico

Lampadine risparmio energetico

Costano più delle lampadine ad incandescenza ma consumano mediamente 8 / 10 volte meno.
Ancora meglio quelle a LED, senza mercurio e senza radiazioni elettromagnetiche.

 

 
11) Aceto

Aceto pulire casa

E’ economico e privo di additivi chimici. Non parliamo solo dell’uso che se ne può fare in cucina, ma delle proprietà che possiede in quanto ammorbidente naturale, perfetto per le pulizie di casa.

Guarda come pulire casa con l’aceto.

 

 
12) Bicarbonato

bicarbonato di sodio
Fonte Pinterest

Non costa quasi nulla, è uno sgrassante, non inquina e, in coppia con l’aceto, è in grado di pulire tutta la casa, compreso argento e gioielli. Esistono oltre 50 utilizzi.

Scopri i vantaggi del bicarbonato di sodio ->

 
 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...