Decluttering: riordinare casa eliminando il superfluo

decluttering in casa: cos'è



 

 

Il termine inglese “decluttering” è stato adottato dagli americani per indicare l’attitudine ad eliminare ciò che è scomodo o ingombrante perchè non serve più.

Si tratta di un’attività che consente di avere dei benefici non solo in termini di tempo e spazio ma che porta un giovamento anche alla persona perchè favorisce il buonumore e genera benessere.

Eliminare infatti tutto ciò che è inutile consente di liberare spazio anche nella mente abbandonando il passato e facendo spazio al futuro.

Può essere vantaggioso fare decluttering quando ormai la casa è piena di cose inutili che ci fanno perdere tempo prezioso qualora ne dobbiamo cercare altre utili oppure quando negli armadi o nei cassetti non si trova più niente perchè c’è disordine per cui è giunto il momento di fare pulizia eliminando oggetti che non servono più.

 
 
I motivi per farlo

Ci sono diverse ragioni per fare decluttering prima fra tutte mettere ordine per ottimizzare gli spazi e utilizzarli al meglio.

Una volta tolto il disordine poi è possibile cercare più facilmente quello che veramente serve così da avere più tempo a disposizione per fare quello che ci piace.

Inoltre mentre un ambiente confuso genera malessere un ambiente ordinato crea un benessere interiore perchè lo spazio libero che si crea consente di accogliere novità lasciando spazio a nuove possibilità future.

Infine liberarsi delle cose che non ci servono ci può consentire di avere anche un ritorno economico perchè le stesse cose possono servire agli altri per cui si possono vendere magari ricorrendo a siti di marketplace o a mercatini dell’usato locali.

 
 
Come fare Decluttering

Il modo migliore per fare decluttering è quello di suddividere il lavoro nel tempo per evitare di stressarsi troppo per cui ad esempio potremo decidere di dedicare ogni giorno mezz’ora al decluttering oppure un’ora ogni fine settimana.

Per quanto riguarda la casa possiamo decidere di ordinare una stanza per volta e la tecnica migliore è quella di preparare delle scatole dove riporre gli oggetti suddividendoli in quelli da buttare, quelli da donare o da vendere.

In ogni stanza possiamo partire mettendo ordine nei cassetti come quello del comodino o del bagno dove si sono accumulati oggetti inutili.

Quando si tratta degli armadi occorre esaminare ogni singolo vestito o accessorio e chiedersi se lo indosseremo ancora tra un anno o è meglio buttarlo.

Se non riusciamo proprio a mettere da parte delle cose perchè non vogliamo separarcene allora possiamo riporle in una scatola e se dopo un certo periodo di tempo le cose riposte non sono state ancora usate allora le possiamo abbandonare.

Lo stesso lavoro di decluttering si può fare in altri ambienti oltre la casa come quello del lavoro, basti pensare alla scrivania dell’ufficio dove spesso si accumulano documenti che si possono cestinare.

Una volta a settimana possiamo decidere di ordinare la scrivania liberandola da documenti cartacei che si possono anche sostituire con file digitali salvandoli sul computer.

 
 
Da cosa iniziare

Per fare decluttering possiamo iniziare dagli oggetti più semplici che possiamo eliminare come vecchie ricevute o scontrini, riviste e giornali che non leggiamo più, vecchi cataloghi o manuali di oggetti che non abbiamo più, inviti a eventi ormai passati come quelli di matrimonio o di battesimo, calendari vecchi, batterie scariche, contenitori vuoti, prodotti come medicinali o cosmetici scaduti, ecc.

La stessa pulizia possiamo farla non solo negli spazi fisici ma anche in quelli digitali come il computer liberandolo da email vecchie, password non più in uso, file scaricati che non si leggono più ecc.

Ogni volta che dobbiamo eliminare qualcosa dobbiamo chiederci da quanto tempo quella cosa non la usiamo se non è stata adoperata da più di sei mesi allora possiamo pensare di buttarla.

In questo modo recupereremo tempo e spazio e potremo dedicarci a ciò che veramente ci piace ad esempio potremo dedicare il tempo ritrovato per stare di più con le persone care come i nostri figli.

Scopri anche i consigli di Marie Kondo che con il suo metodo ha rivoluzionato il modo di ordinare gli armadi descrivendo tutto in un libro diventato in poco tempo un bestseller.

 
 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...