Viaggiare in Bus lowcost: le compagnie con biglietti a 1 euro

autobus low cost un euro



 

 

Nel mondo dei viaggi low cost, un’ottima alternativa all’aereo e al treno è rappresentata dal pullman.

Perfetti sulle brevi e medie distanze, ma adatti anche ai viaggi più lunghi grazie alla presenza delle tratte notturne, gli autobus low cost rappresentano il mezzo di trasporto ideale per i giovani e per tutti coloro che vogliono viaggiare senza spendere troppo e senza essere limitati, nella scelta della propria meta, dalla presenza di un aeroporto o di una stazione ferroviaria.

 

In Italia operano diverse compagnie di autobus low cost, che permettono di raggiungere moltissime destinazioni sia in Italia che in Europa. I prezzi sono molto convenienti: molto spesso i biglietti partono addirittura da 1 euro, mentre le regole sui bagagli sono generalmente meno restrittive rispetto ai viaggi in aereo.

 

Spostarsi in autobus spendendo 1 euro

 

Un’azienda molto nota in questo campo è FlixBus, fondata nel 2011 a Monaco di Baviera e attualmente presente in 20 paesi con più di 100.000 collegamenti giornalieri verso 900 destinazioni.

L’azienda dispone di una flotta dotata di tutti i comfort, con sedili con ampio spazio per le gambe, WiFi gratuito, prese di corrente per ogni sedile e toilette. Su molti autobus è inoltre possibile acquistare a bordo snack e bevande.

flixbus autobus lowcost

 

Anche la franchigia bagagli è molto generosa: è infatti possibile portare con sé un piccolo bagaglio a mano, da riporre nelle cappelliere sopra i sedili, e due bagagli standard dal peso massimo di 30 kg. È inoltre possibile portare con sé bagagli addizionali, anche ingombranti come strumenti musicali o biciclette, pagando un costo aggiuntivo compreso tra 5 e 9 euro.

Le tratte offerte da FlixBus sono moltissime: dalle grandi città come Milano, ad esempio, partono autobus diretti in tutta Italia e in tutta Europa, arrivando per esempio a Napoli, Roma, Parigi, Berlino, Vienna e Zagabria.

Le città più piccole sono invece ben collegate con i centri più grandi, permettendo così di cambiare facilmente autobus e giungere alla destinazione desiderata. Ad esempio, da Pisa è possibile arrivare a Roma e a Torino.

 

OuiBus, invece, è un’azienda francese creata dalla SNCF, la società ferroviaria nazionale francese.

Nata nel 2013, OuiBus è principalmente presente in Francia ma offre collegamenti anche da e per l’Italia e la Spagna settentrionale, la Svizzera, il Regno Unito, il Belgio e i Paesi Bassi, per un totale di 170 destinazioni.

Anche in questo caso il viaggio è all’insegna del comfort: tutti i pullman sono infatti dotati di WiFi gratuito, sedili reclinabili XL, aria condizionata e prese elettriche. Per quanto riguarda l’Italia, è possibile partire da Milano, Torino o Genova.

Tutti i conducenti parlano inoltre inglese e francese. La franchigia bagagli offerta è però meno generosa di quella di FlixBus: oltre al bagaglio a mano, è infatti possibile portare con sé solo un bagaglio, la cui somma delle dimensioni non deve superare 150 cm e dal peso non superiore a 16 kg. È comunque possibile portare con sé un secondo bagaglio, acquistando la “Garanzia Secondo Bagaglio” all’atto della prenotazione.

ouibus lowcost

 

Se sapete già dove andare, ma non avete ancora deciso a che compagnia affidarvi il servizio che fa per voi è CheckMyBus: consultabile sia su Internet che via smartphone o tablet, CheckMyBus permette di visualizzare e confrontare tratte, compagnie, prezzi e orari.

Grazie alle 413 aziende e autolinee presenti nel suo database, CheckMyBus vi permetterà di trovare facilmente il vostro pullman, sia in Italia che in Europa. Potrete inoltre visualizzare tutti i servizi offerti dall’azienda scelta, e fare il vostro biglietto direttamente sul sito.

Oltre agli autobus, CheckMyBus consente di visualizzare orari e tariffe anche per altri mezzi di trasporto, come ad esempio Italo Treno o BlaBlaCar.

 

checkmybus autobus lowcost

 

Se invece la vostra destinazione è un concerto oppure un evento, potrete usufruire dell’innovativa idea del bus sharing, proposta dall’azienda GoGoBus.

Il servizio offerto è essenzialmente quello di un servizio di noleggio autobus, con la possibilità di trovare online le persone con cui condividere il mezzo.

Si tratta di un sistema molto semplice: per trovare l’autobus adatto alle proprie esigenze è infatti possibile andare sul sito web e visualizzare la lista dei viaggi proposti, che possono essere ricercati per data oppure per destinazione.

Attenzione però: non tutti i viaggi proposti saranno effettivamente portati a termine; nel caso in cui non si raggiunga il numero minimo di persone per fare partire l’autobus, infatti, la prenotazione sarà annullata e non sarà necessario pagare nulla.

Se non trovate nessun itinerario che soddisfa le proprie esigenze potrete proporne uno voi; in questo caso l’itinerario sarà pubblicato sul sito insieme agli altri itinerari proposti da GoGoBus e potrà essere prenotato da altri utenti, in modo da arrivare così al numero minimo di persone necessarie per fare partire il pullman.

Questo modello commerciale è nato per sfruttare le tratte che vengono normalmente effettuate a vuoto: quando un autobus viene noleggiato per una determinata destinazione, infatti, deve comunque tornare in rimessa, e tale tratta spesso viene effettuata a vuoto.

GoGoBus permette di sfruttare questi viaggi, offrendo così un servizio di trasporto a prezzi estremamente competitivi.

Si tratta certamente di un’iniziativa ecologica e che comporta un notevole risparmio per l’azienda: ad operare sono infatti soltanto le tratte effettivamente richieste, mentre per gli utenti il vantaggio sta nella possibilità di organizzare pullman per concerti ed eventi raccogliendo adesioni anche al di là della propria cerchia di amici.

 

Come funziona il bus sharing

 

Chi invece vuole unire la versatilità dell’autobus alla convenienza dei treni ad alta velocità potrà optare per Italo Bus, il servizio autobus offerto da Italo Treno come integrazione alle rotte ferroviarie. Gli autobus, i cui biglietti non sono vendibili singolarmente, collegano alcune delle stazioni servite dall’alta velocità con le zone del circondario.

In particolare, la stazione di Reggio Emilia è collegata alle altre città dell’Emilia Romagna come Parma, Mantova e Modena; la stazione di Milano Rogoredo è collegata con Bergamo; la stazione di Salerno è collegata con Potenza, Matera e Taranto. È inoltre stato attivato un ulteriore servizio autobus stagionale che collega Salerno con le principali città marittime del Cilento.

Questo servizio permette di viaggiare su autobus e treno con un unico biglietto, avendo la certezza di trovare un pullman i cui orari coincidano con quelli del treno.

 
 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...