Sfruttare gli spazi esterni della casa anche di inverno

spazi esterni della casa



 

 

L’arrivo dell’inverno non deve impedirvi di godervi gli spazi esterni della vostra casa. Con diversi metodi infatti, potete rendere il contesto vivibile nonostante la stagione fredda.

In questo post vi forniamo diverse idee per approfittare di questo spazio con l’arrivo dei giorni più umidi dell’anno, e sfruttare al meglio un portico un balcone o una veranda per decorarlo e arredarlo nel modo a voi più congeniale e confortevole, e soprattutto per rendere il contesto vivibile anche in inverno.

Alcune delle idee da mettere in pratica riguardano la veranda del vostro terrazzo che potete circondarla con delle schermature di vetro o plexiglass trasparente, ideali entrambi per proteggervi dal vento e dal freddo pungente.

Inoltre c’è anche l’opzione di installare delle tende da aprire in modo totale o parziale che riescono a sfruttare la luce solare anche nel periodo invernale.

Per ottimizzare il risultato e magari organizzare delle serate in compagnia di amici, oltre ad una stufa con un diffusore di calore, potete scegliere come illuminazione delle lanterne a gas o ad olio così come dei ceri tutti ideali per dare un tocco più caldo all’ambiente.

 
 
Utilizzare al meglio il giardino durante l’inverno

Conosciuti anche come cortili chiusi, i giardini invernali aggiungono un tocco di tranquillità alle case, creando un ambiente più rilassante sia se si vive da soli o con la propria famiglia che se si opta per incontri con gli amici.

Da quanto sin qui descritto, si evince che gli spazi all’aperto e gli eventuali giardini possono diventare strutture polifunzionali, spazi ricreativi e allo stesso tempo rappresentano un’opportunità per vivere la natura non solo in estate ma anche in periodi dell’anno molto freddi.

Per rendere il contesto raffinato e suggestivo non c’è niente di meglio che inserire elementi essenziali a cominciare da divanetti, sedie e poltrone in vimini o rattan.

Quest’ultimo è sicuramente da preferire poiché è un materiale che resiste molto bene alle intemperie e non richiede una particolare manutenzione. Lo stesso discordo vale per i mobili da scegliere, affinché l’ambiente sia funzionale e allo stesso tempo confortevole.

 
Ottimizzare il design
Naturalmente ci sono anche altri molti modi per ottimizzare il design di un giardino d’inverno; infatti, può essere costruito anche su un balcone o in un piccolo cortile, racchiudendo le pareti laterali o il tetto con vetro o materiali trasparenti come ad esempio il policarbonato.

In tal caso anche un gazebo in legno può diventare ideale da sfruttare nel periodo invernale applicando magari dei pannelli di policarbonato trasparente, che ritornano utili per proteggere la struttura dal vento e dal freddo oltre che in grado di far trapassare la luce luce solare.

Quest’ultima tra l’altro diventa indispensabile se nel contesto preferite aggiungere degli ornamenti floreali, optando per delle piante che crescono senza problemi durante i mesi più freddi dell’anno e che sono disponibili in tantissime specie e varietà di colori.

 
Che piante preferire per il giardino d’inverno?
Con il sole che accarezza timidamente il giardino nelle fredde giornate invernali non è impossibile mantenere degli spazi aperti nelle condizioni ideali per piante a foglie verdi o con colorati fiori.

Si tratta infatti, solo di optare per quelle adatte a tale condizione climatica. Per fare un esempio ci sono alcune tipologie di piante come il rododendro, il gelsomino giallo e la viola indicate per tale periodo dell’anno.

Il primo resiste molto bene al freddo, si propone con dei fiori rossi e rientra nella categoria delle piante sempreverdi. Le foglie sono spesse e coriacee mentre i fiori di solito sono a forma di imbuto e si presentano in un’ampia gamma di colori come ad esempio il bianco, il giallo, il rosa, il viola e il blu.

La seconda pianta invece facile da coltivare anche nel periodo invernale è il gelsomino giallo, ovvero un rampicante semi-sempreverde che fiorisce all’inizio della primavera e di nuovo in autunno. La pianta è conosciuta con diversi nomi, tra cui il gelsomino Carolina, la trombetta serale, la jessamina gialla o viene semplicemente identificata con il suo nome botanico Gelsemium Sempervirens.

Infine in merito alla terza pianta cioè la viola, va detto che ha due varietà ibride come ad esempio la “viola del pensiero” e la “viola cornuta” che fioriscono da settembre/ottobre fino a primavera. Seppur resistenti anche alle temperature molto basse, il gelo potrebbe tuttavia rovinarle.

In tal caso il consiglio è di tenerle ugualmente all’aperto ma preferibilmente sotto un tetto di protezione sia esso quello di una veranda, di una tenda o la copertura di un patio, in modo che la neve non accumulandosi non penetri fino alle radici e quindi il rischio che possano marcire è scongiurato.

 
 

Bellissimi esempi per ottimizzare e sfruttare spazi in casa


Fonte Pinterest
 


Fonte Pinterest
 


Fonte Pinterest
 


Fonte Pinterest
 


Fonte Pinterest
 


Fonte Pinterest
 
 



Potrebbero interessarti anche...
Scrivi il tuo commento