Acido Citrico: il multiuso per casa

limone per pulire casa



 

 

L’acido citrico è contenuto naturalmente negli agrumi, spesso utilizzato anche come additivo alimentare (indicato sotto forma di E330) ma molto utile, grazie alla sua acidità, come correttore sia negli alimenti che in prodotti per la casa.

Questa sostanza non ha odore ed è solubile in acqua, per questo motivo molti prodotti biologici lo inseriscono tra gli ingredienti basilari. Grazie al suo potere riesce ad essere utilizzato con risultati sorprendenti al posto di anticalcare, ammorbidente, balsamo, tonico e deodoranti.

Il succo di limone ne contiene un grande quantitativo ma non è l’unico, molti frutti posseggono buone quantità di acido citrico. Nei negozi specializzati è possibile acquistarlo sotto formula di grani bianchi inodore, disponibile sia puro al 100% che diluito con acqua.

L’acido citrico ben si presta a mille utilizzi, ovviamente non va mai versato su tessuti, legno, pietra e marmo.

 

Acido citrico: 9 utilizzi che funzionano veramente

 
 
ANTICALCARE – Uno strumento perfetto e naturale per eliminare gli aloni del calcare in modo rapido, senza ricorrere a prodotti chimici. Per farlo è necessario combinare una dose di acido al 15% in un litro d’acqua, per renderla profumata basta inserire due bicchieri di aceto di mele (grande alleato contro le macchie). A questo punto è possibile utilizzare lo stesso grazie ad uno spruzzino, elargendo il composto sulla superficie e lasciando agire per qualche minuto. Basterà risciacquare per vedere il tutto come nuovo.

 
 
BRILLANTANTE – L’acido ben si presta nel lavaggio delle stoviglie per donare brillantezza e ravvivare i colori. Per questo scopo è necessario mixare un 20% di acido in meno di un litro d’acqua. La soluzione dovrà quindi essere versata direttamente nella vaschetta apposita. Ovviamente non è obbligatorio adoperare un brillantante ma in questo modo non solo le stoviglie acquisiscono maggiore lucentezza, ma anche l’interno della macchina si mantiene disinfettato e pulito.

 
 
AMMORBIDENTE – Per rendere i capi morbidi e profumati questa soluzione è perfetta ed economica. L’acido citrico blocca infatti il calcio dell’acqua ed evita che questo possa deteriorare ed indurire i tessuti. La soluzione da utilizzare deve contenere 10% di prodotto in un litro d’acqua distillata. Può essere versato come tutti i comuni ammorbidenti nella vaschetta della lavatrice o utilizzato sui capi per il lavaggio a mano. In questo modo, sin dai primi lavaggi, anche l’interno della lavatrice e del filtro saranno detersi.

 
 
SBIANCANTE – Il potere dell’acido citrico è anche quello di sbiancare. Prezioso per le mattonelle, in particolare per le fughe che restano sempre più scure nonostante i lavaggi. La soluzione deve essere concentrata per poter avere effetto, basta versarlo direttamente sul punto da trattare e strofinare con una spugna. Ovviamente, essendo il composto più aggressivo di quello diluito, vanno utilizzati dei guanti.

 
 
DETERGENTE DISINFETTANTE – Una soluzione perfetta per detergere e al tempo stesso disinfettare il water. Per prepararlo occorre 10 ml di detersivo comune per stoviglie, 25 grammi di acido citrico, 200 ml di acqua distillata e a piacere qualche goccia profumata. Il liquido mescolato darà vita ad un potente detergente che può essere spruzzato anche sul wc per disinfettare a fondo.

 
 
DISGORGANTE – In tutte le abitazioni capita prima o dopo di avere problemi di ingorghi. I composti chimici sono pericolosi, quello con l’acido citrico è completamente naturale. Basta preparare un mix di acido, bicarbonato in parti uguali. L’effetto è immediato senza arrecare danni all’ambiente.

 
 
PULIZIA DEI VETRI – L’acido citrico può essere utilizzato in un comune spray per la pulizia dei vetri. Va aggiunto ad un litro d’acqua e usato direttamente anche sugli specchi con un panno.

 
 
PER CAPELLI – Una delle sue qualità migliori è quello di poter essere utilizzato per la cura del capello. Basta immergere in acqua calda con almeno 50 grammi di acido citrico i capelli e attendere facendo rilassare la cute. In questo modo i capelli saranno più morbidi, rigenerati, vaporosi.

 
 
DEODORANTE – Per creare il perfetto deodorante basta una soluzione di acido citrico al 20% e acqua distillata circa 75 ml. A questo punto è possibile inserire i liquidi in uno spruzzino e utilizzarli sotto l’ascella senza problemi. L’acido infatti abbassa il pH della pelle e impedisce ai batteri di proliferare e quindi produrre odori sgradevoli. Chi ha particolari problemi di sudorazione può aumentare i livelli di acido citrico per migliorare il fastidio e combattere cattivi odori.

 
 

Acido citrico: dove comprarlo pronto

Un buon acido citrico deve essere puro al 100% e avere una certificazione che attesti la sua natura biologica e quindi di qualità. Questo non deve contenere agenti chimici o OGM.

È possibile acquistarlo in polvere così da diluirlo direttamente in acqua per mille utilizzi. Fondamentale il grado di purezza garantito, in questo modo è possibile sfruttarlo per: pulizia, igiene personale, decalcificante, correttore di acidità.

Un ottimo prodotto sul mercato è Nortembio che deriva da produzione biologica e viene venduto in differenti formati a seconda delle proprie esigenze.

 
Acido citrico dove comprarlo

Il risparmio che si registra, scegliendo un prodotto completamente naturale, non è solo in termini economici ma di salute poiché questo non danneggia il corpo e può essere utilizzato su superfici, corpo e abbigliamento senza problemi (nelle giuste dosi e modalità).

 
 



Scrivi il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...